Tempo di primavera, tempo di gite fuori porta e giornate all’aria aperta. E che cosa c’è di meglio di una fuga lontano dallo stress cittadino in un luogo incantato come le rive del lago di Como?

Se siete alla ricerca di una meta inedita e speciale, che sappia coniugare al meglio le bellezze naturalistiche del Lario e l’interesse per un luogo ricco di storia, Villa Erba è quello che fa per voi.

Non sono in molti a conoscere questa piccola perla nascosta in quel di Cernobbio, a nemmeno un’ora di macchina da Milano: circondata da un giardino favoloso, la Villa fu costruita alla fine dell’Ottocento come buen retiro vacanziero dell’alta borghesia milanese. Un luogo che ha alle spalle una storia incredibile, legata ad alcune delle personalità più influenti del panorama meneghino: basti citare, a titolo d’esempio, Luigi Erba, uno dei soci fondatori della Ricordi & C., nonché erede dell’impero farmaceutico del fratello Carlo Erba, e suo nipote, il regista Luchino Visconti.

Oggi Villa Erba è sede di un polo fieristico ed espositivo di proprietà pubblico-privata e ospita la sede di Grandi Giardini Italiani: proprio grazie a loro è possibile visitare il suo incredibile parco, un vero e proprio museo botanico a cielo aperto in cui immergersi in un’atmosfera da sogno.

A partire da fine mese – dalle 10 alle 18 dal 27 al 31 marzo, dal 22 al 28 aprile e dal 23 al 24 luglio – il network aprirà il giardino al pubblico con passeggiate a tema e tour guidati lungo i viali all’ombra dei secolari alberi, per perdersi tra i cespugli profumati a filo d’acqua, arbusti in fiore ed eleganti aiuole multicolore. Il tutto, accompagnati dalla splendida vista sul lago.

Un appuntamento davvero imperdibile.