La boutique romana di Hermès si trasforma in uno speciale Temporary Store

Nel 2018 Hermès celebra il gioco attraverso un temporary store in via Condotti a Roma.  Per nove mesi, da marzo a dicembre 2018 e in tre tempi, l’ex boutique Hermès romana è trasformata in spazio temporaneo di vendita dove sono presentati gli oggetti della collezione Hermès nella loro trasversalità. I prodotti dialogano con oggetti della collezione Émile Hermès, del conservatorio della maison e con opere di artisti contemporanei. Giochi di prestigio, magie illusionistiche e altre spettacolari attrazioni si avvicendano a bordo di una stravagante capsula del tempo. Essa ospita al suo interno, a turno e per tre mesi ciascuno, gli universi di Jean-Eugène Robert-Houdin, Georges Méliès e Raymond Roussel. Personaggi francesi del xix secolo e contemporanei di Émile Hermès, nipote del fondatore della maison, essi rappresentano i supereroi di una fantasia in tre tempi. Tre sequenze, tre temi (gli oggetti, la luce e le parole) e tre giochi di prestigio creano un viaggio attraverso oggetti in collezione, curiosità, invenzioni, trucchi e bauli dei ricordi. Le opere delle artiste Louise Hervé e Chloé Maillet, Yves Netzhammer e Jean-Michel Alberola fanno eco agli universi di Robert-Houdin, Méliès e Roussel. Tutti prendono parte a questa gioiosa ricreazione, fra decorazione e trompe-l’oeil, teatro in miniatura, effetti ottici e casa mobile. Il viaggio sarebbe iniziato nel marzo 1908 a Roma, con una proiezione cinematografica nei giardini di Villa Medici. Fantasia? Non si sa. Una sola certezza: in quell’occasione Émile Hermès, Georges Méliès e Raymond Roussel avrebbero potuto incontrarsi, chiacchierare, divertirsi…

Hermès
Via Condotti, Roma