Il luxury travel oggi si gioca su tre punti chiave: esclusività, esperenzialità, personalizzazione. È seguendo queste nuove esigenze, che oggi si gioca la partita dell’ospitalità haut de gamme.

In campo è sceso anche The Grand House, che ha aperto le porte delle sue dimore storiche, lanciando un nuovo modo di visitare, vivere e amare Roma. “Il nostro ospite farà un’esperienza emozionante: in una casa che lo farà sentire sia sovrano sia cittadino della sua meta, residente e viaggiatore al tempo stesso, per un momento della sua vita diventerà parte di una comunità di solito inaccessibile”, racconta Maurizio Micangeli, il creatore di The Grand House insieme al fratello Massimo.

Ma andiamo con ordine. Innanzitutto va detto che è tutto a portata di click: attraverso la piattaforma online dedicata è infatti possibile selezionare e prenotare una tra le tante dimore romane in limited edition che fanno parte del portfolio di The Grand House, al momento 11, tutte dislocate presso gli spot più spettacolari della capitale. Si tratta di palazzi storici e maisons particulières indimenticabili, ciascuna unica nel suo genere e con una storia da raccontare: da quella che fu la residenza di Napoleone III fino a vere e proprie gallerie d’arte contemporanea che ospitano capolavori di Schifano e Marina Abramovich.

All’interno di questi splendidi luoghi gli ospiti verranno poi accolti e viziati grazie ad una serie di servizi esclusivi e coccole indimenticabili, pari a quelle che si trovano negli hotel più blasonati. Innanzitutto la presenza di cahier de maison, una preziosa guida che fornisce informazioni sulla casa, sul palazzo, ma anche sul quartiere e i suoi dintorni, e che viene donato ad ogni ospite insieme ad uno speciale omaggio. Fondamentale, poi la presenza di “Ask Alfred”, il servizio di conciergerie attivo 24/7, il cui nome è ispirato al mitico maggiordomo di Batman. Attraverso di lui sarà possibile prenotare la baby sitter o il personal trainer, organizzare una giornata di shopping o un tour enogastronomico, acquistare i biglietti per musei e spettacoli o noleggiare un’auto, così come farsi svelare delle vere chicche che solo un local può conoscere – dagli eventi della serata agli indirizzi segreti da non perdere.

Altro dettaglio specialissimo di The Grand House è poi la possibilità di poter visitare la Città Eterna seguendo uno dei tanti Emotional Tour, condotti da guide non convenzionali per scoprire insieme gli angoli più suggestivi e nascosti di Roma: ecco allora un itinerario alla scoperta della città di Pasolini o dei murales di Garbatella e Tor Marancia, del “quartiere delle fate” o del più antico club erotico d’Italia. Non mancano poi ovviamente le esperienze luxury gourmet, come la cena a domicilio stellata oppure la spesa al mercato di Testaccio in compagnia della chef Cristina Bowerman, o il tour in elicottero verso le blasonate cantine di Bolgheri con l’enologo Gelasio Gaetani d’Aragona Lovatelli. Il tutto in compagnia – volendo – di un fotografo ufficiale, che realizzerà un racconto per immagini delle esperienze vissute da ogni ospite.

Un modo nuovo e indimenticabile di vivere Roma.

 

The Grand House
Lobby house: via Arco della Fontanella 4, Roma