Vieni a mangiare in Puglia! Sì ma a Milano. E più precisamente al 37 di via Spartaco.

Parliamo di Moscara Terra D’Otranto, vero laboratorio del gusto che, nel cuore della città, a due passi da Porta Romana, fa arrivare in tavola tutti i sapori, i profumi e i colori di una terra magica come il Salento.

Merito di Antonio Moscara, il proprietario, che ha voluto rendere omaggio alla sua amata Puglia aprendo un ristorante che fa conoscere anche ai milanesi (e non solo) le eccellenze enogastronomiche della sua terra.

Un viaggio fatto di prelibatezze e passione: i clienti sono accolti in un ambiente raffinato ma allo stesso tempo genuino che – con la firma artistica di un amico conterraneo come Fabio Novembre, architetto e designer di fama internazionale – porta nel locale l’architettura dei “vecchi frantoi ipogei”, scavati nei sassi. Ecco allora soffitti con volte a stella, giochi di luce, nuvolette e uccelli stilizzati in ferro battuto sospesi a mezz’aria: invitano ad entrare e a mettersi comodi, magari nel dehor durante la bella stagione, preparandosi a lasciarsi andare al piacere della convivialità e di una buona tavola fatta di tradizioni e memorie culinarie che si tramandano di generazione in generazione. Tra fresco pescato dei nostri mari, carni scelte che sanno di pascolo, verdure di campo amare, dolci e piccanti, formaggi antichi, pasta e pane fatto in casa e una grande varietà di prodotti tipici pugliesi, esposti orgogliosamente in bella vista nelle vetrine e nei banconi che dominano il ristorante e che poi ritroveremo nel piatto, confezionate ad arte secondo le ricette di una cucina che sa di casa e memoria.

In menu si spazia dalla terra al mare, perdendosi tra saperi e sapori di marinai e contadini. Gli antipasti sono uno più sfizioso dell’altro: dai crudi e cotti del Mare Salentino a vere leccornie come la Zuppetta di ceci neri di Altamura con totanetti alle erbe o la Frisa d’orzo con pomodori schiattarisciati, cipollotto e peperoncino, dai Moscardini in pignatta con purè di fave, dalla Burrata di Andria con friscous alla curcuma e pomodorini confit alla Selezione di verdure selvatiche di campo (mugnoli, cicoria e marasciuoli). Segue poi un trionfo di primi: immancabili le Orecchiette Senatore Cappelli con cime di rape, acciughe e pecorino o quelle con polpette alla pignata e stracciatella d’Andria, la Tiella salentina (riso, patate e cozze con pomodoro e cipollotto) e la Scurtigghiata (purè di fave, cicoria e pancotto).

Per i carnivori la Tartare di manzo completa tipica del Salento o le Costolette d’agnello grigliate alle erbe e patate croccanti, o per chi preferisce il pescato, quello selvaggio del giorno alla griglia o al sale – con una varietà di ingredienti e preparazioni tra cui scegliere: vi citiamo solo la gallinella del mare di Puglia e i totanetti nostrani o il Polpo croccante con catalogna. E come se non bastasse, altro grande vanto della proposta gastronomica di Moscara Terra D’Otranto, le pizze rigorosamente cotte nel forno a legna, realizzate con farina biologica ai 5 cereali o integrale con lievitazione naturale, proposte in chiave gourmet con farciture e ingredienti unici: come la Leccina ‘nfucata (pomodoro, mozzarella, rape ‘nfucate, salsiccia e olive leccine, sfilaccini di bresaola), o la Puccia farcita (con pomodoro giallo, ricotta di bufala, marasciuoli e peperoncino), tanto per citarne alcune. Il tutto annaffiato dalle etichette più prestigiose del Bel Paese.

E per terminare in dolcezza? Dessert tipici come il pasticciotto tradizionale (con crema pasticcera) al vincotto o ai cereali e fichi, o lo spumone al pistacchio o alla nocciola e cioccolato.

 

Moscara Terra D’Otranto
Via Spartaco 37, Milano
02 55010609