Forse non tutti lo sanno, ma è una di quelle cose da segnarsi e che senz’altro tornerà utile all’ – affamatissimo – pubblico milanese. Non solo aperitivi gustosi e cocktail per serate in allegria, da Le Biciclette Art Bar & Bistrot si mangia, e si mangia bene, fino a tardi.

La location è quella cult che tutti in città conoscono, il primo Art Bar di Milano: merito di Ugo Fava, il suo creatore, che ha voluto un luogo che fosse a metà tra una galleria d’arte (ospitando di volta in volta artisti diversi) e una casa. Un angolino rilassato, intimo e decisamente originale, tra decorazioni natalizie che rimangono tutto l’anno (“Perché a Le Biciclette è sempre festa!”), divanetti comodi, arredi in legno e poi l’intramontabile bancone, quello originale del rivenditore di pezzi di biciclette che prima occupava gli spazi del locale.

Il menu piace, sempre, perché è onesto e cerca di accontentare un po’ tutti nella sua semplicità: potete spaziare dalle bowls (noi amiamo la Bartali con riso rosso, salmone marinato in salsa di soia, mango, avocado e semi di lino) alle insalatone, dai classici milanesi come la cotoletta e i mondeghili (le tipiche polpette di manzo) agli Sfiziosi, come le crocchette di baccalà. Non mancano poi la tagliata di manzo e la tartare di fassona, fish and chips e il baccalà alla livornese, senza scordarsi dei burger, come El Gran Bürgher de Milàn, un hamburger di luganega con gorgonzola, foglia di verza sbollentata, cipolla tagliata fine e sbiancata e crema di rafano, contenuto nel più tradizionale pane milanese, la michetta. Goloso eh?

Il tutto ovviamente insieme ad un buon calice di vino, una birra o un cocktail. E per di più fino a tardi: la cucina è aperta fino a mezzanotte in settimana, fino all’una il venerdì e il sabato.

Basta scuse: dopo il cinemino non c’è più da chiedersi smarriti dove andare per cena.

 

Le Biciclette
Via Giovanni Battista Torti 2, Milano
02 58104325