Di certo non il solito panino. Non quel convulso mordi e fuggi da pausa pranzo. Nemmeno la noia di un toast o i pasticci di certi hamburger. A Milano il rito del panino oggi è una cosa seria. Sposa la sperimentazione in cucina, l’attenzione all’eccellenza delle materie prime e l’estro che sa trasformare la semplicità di un classico in un’esperienza foodie tutta da assaporare – ma anche da postare sui social.

Succede che al 104 di corso Garibaldi, in uno dei più effervescenti quartieri della metropoli lombarda, approda Panb, il panino d’autore, cotto sotto una campana di vetro. Una novità nel panorama enogastronomico della città, che oggi riparte proprio dalla franchezza genuina del pane: oltre 48 ore di lievitazione a temperatura controllata, un pizzico di lievito, elevate percentuali di acqua ed un mix di farine selezionate – dalla semintegrale alla segale. Poi si procede con la cottura: e, attenzione, perché qui non si sforna, ma si scampana. Sotto la sua Panbolla il Panb cresce sotto gli occhi degli avventori, si fa gonfio di vapore, avvolto da candido fumo che si sprigiona dall’impasto stesso, ad alta idratazione: è bello da vedere e fa già pregustare quello che troveremo nel piatto.

“L’unicità di questo prodotto panario è legata all’ originale metodo di preparazione, all’ attenta manipolazione dell’impasto ma soprattutto alla cottura, che avviene sotto una campana di vetro dove il pane cuoce avvolto in una nuvola di vapore”, spiega Adriano Continisio, che insieme a Paola Sersante, Raniero Proietti ed il nuovo partner finanziario Rovagnati ha scommesso su questa novità.

E se è vero che l’inedito di Panb sta tutto nel metodo di cottura, anche sul lato farcitura non c’è da rimanere delusi: il panino viene imbottito con ingredienti DOP o IGP come il Prosciutto Gran Milano Riserva, il fior di latte e la provola di Agerola, il tonno e alici di Cetara, datterini gialli della Campania, salmone norvegese, la ricotta di bufala, la burrata pugliese.

E per i più golosi si finisce anche in dolcezza: il Bollicino è la versione dessert, che si fa spazio a suon di burro, uova, crosticina caramellata e farcitura golosa a base di creme.

Panb
Corso Garibaldi 104, Milano
329 3277928