Moda, arte, creatività, innovazione: sono queste le parole chiave dietro ad House of Genius, l’ambizioso progetto firmato Moncler che al momento vede la griffe protagonista a Milano, Parigi e Tokyo.

La Maison ha infatti da poco aperto le porte del suo speciale concept store meneghino – con altri due gemelli nelle metropoli francese e nipponica – che fino a gennaio 2020 animerà un luogo icona della città come la Galleria Vittorio Emanuele. Una boutique concettuale che va oltre la tradizionale visione del retail: Moncler House of Genius è pensata come un incubatore di energie creative, animata da un fitto cartellone di eventi culturali e appuntamenti artistici di richiamo internazionale – uno su tutti quello con  Vanessa Beecroft che in occasione dell’opening ha realizzato una speciale performance live.

“House of Genius è un progetto dinamico e in continua evoluzione – ha spiegato il presidente e amministratore delegato Remo RuffiniL’ambiente viene costantemente riconfigurato affinché i clienti possano esplorare l’universo del brand da una prospettiva sempre nuova. È un’iniziativa vincente che attira tanti giovani e una possibilità per noi di ridefinire l’esperienza e la relazione tra Moncler e la sua community”.

Sul lato vendita il nuovo hotspot offre le collezioni del marchio, ma soprattutto una serie di edizioni speciali pensate in esclusiva per le città ospiti dagli undici designers di Moncler Genius: la capsule collection dedicata a Milano, ad esempio, include oggettistica, capi d’abbigliamento, borse e accessori tech con un logo personalizzato con il classico biscione. La chicca che dovete avere subito? Le t-shirt ultra-pop vendute attraverso un distributore automatico.

 

Moncler House of Genius
Galleria Vittorio Emanuele II, Milano