Quant’è bella Firenze in primavera: come un fiore che sboccia con il primo sole. Certo, il capoluogo toscano è splendido in ogni stagione, ma c’è da ammettere che quando le giornate si allungano e la natura si risveglia è davvero capace di regalare il meglio di sé.

Non solo città d’arte e culla della grande cultura italiana, eterna custode di capolavori di inestimabile valore, Firenze è anche una splendida città di parchi e giardini, che ospitano tra viali alberati e preziose aiuole specie botaniche di ogni genere.

Oggi vi proponiamo un piccolo itinerario naturalistico alla scoperta delle bellezze che sbocciano in primavera a Firenze, un modo diverso per esplorare quella che – non a caso – è da sempre conosciuta come “la città del giglio”.

Il fiore, che compare sul suo stemma dall’XI secolo, è l’Iris fiorentina, a cui la città ha dedicato una splendida oasi: si tratta del Giardino dell’Iris, creato nel 1954 in occasione del primo concorso internazionale dedicato alle varietà più spettacolari del fiore, che continua tutt’oggi. Si trova Oltrarno, e vi si accede da un lato di Piazzale Michelangelo, uno dei punti più panoramici e suggestivi di Firenze, dal quale si vede benissimo la Cupola del Brunelleschi e tutti gli altri monumenti di Firenze. L’ingresso è gratuito ma, attenzione, è aperto solo durante la fioritura, cioè fino al 20 maggio.

Accessibile durante tutto i corso dell’anno è invece lo spettacolare Giardino delle rose: nato nel 1865, su progetto di Giuseppe Poggi, lo stesso architetto di Piazzale Michelangelo, custodisce più di 400 varietà di rose, oltre ad altre numerose varietà botaniche. Non solo: la sua posizione privilegiata regala una splendida vista panoramica sulla città e all’interno si trovano anche  a 12 sculture di Jean Michel Folon e una vera oasi giapponese Shorai, donata a Firenze dalla città gemellata di Kyōto e dal tempio Zen Kodai-Ji.

Ultima tappa in questa Firenze fiorita è il Parco dei tulipani: in questo caso bisogna spostarsi qualche chilometro fuori dal centro città, a Scandicci, per arrivare in un’oasi fiorita in cui poter trovare oltre 300 mila tulipani e 10 mila narcisi. Che si possono anche portare a casa, grazie alla formula Wander and pick (passeggia e raccogli), che permette di poter cogliere tre tulipani versando un contributo di 2 euro.

Un mini tour per una Firenze inedita e spettacolare, colorata e profumatissima!