Nomination punta sul suo bracciale icona, rilanciando quello che per noi bambini degli anni ’90 è stato un cult: torna in primo piano il Composable, il gioiello componibile su cui potersi raccontare con lettere, numeri, simboli e dediche.

Chi lo ha avuto tra le mani almeno una volta lo sa: ci si divertiva a giocare con le maglie metalliche a molla che potevano essere combinate in un’infinità di modi possibili tra forme, colori e messaggi diversi – la personalizzazione prima del trend della personalizzazione, insomma. Oggi il gioiello in acciaio ed elementi preziosi nato nel 1897 e simbolo dell’azienda fiorentina è considerato universalmente come il primo bracciale componibile e modulare a essere stato inventato.

Ogni giorno l’azienda produce circa 10 mila maglie, chiamate anche link: quelle semplici, in acciaio, costituiscono la base del gioiello, che poi viene reso unico grazie a incisioni, temi e decorazioni in materiali come oro 18K, oro rosa 9K, argento 925, smalti colorati, pietre preziose e semi-preziose. Il risultato sono gioielli assolutamente unici, capaci di rispecchiare la personalità di chi li indossa.

Insomma, un prodotto Made in Italy e interamente customizzabile che riparte proprio dalla sua caratteristica più riconoscibile: quel cambiare e scambiare le sue maglie, in un gesto di condivisione che parla di legami autentici, relazioni sincere, interscambio generazionale. In una parola link – ma tutt’altro che virtuali.

Al centro di una nuova campagna adv che non a caso si racconta con il messaggio “Uno a me, uno a te”, il Composable diventa un invito alla generosità e a entrare in contatto con gli altri, un monito contro l’individualismo chiuso di oggi.

Da (ri)scoprire.

 

Nomination
Corso Venezia 6, Milano
02 76001136

Via Porta Rossa 21R, Firenze
055 2398209

Via Frattina 114, Roma
06 96046798