Una linea che si avvolge su sé stessa, ipnotica e perfetta, eternamente concentrata sulla sua ciclica regolarità: è la spirale, simbolo magico e potente dalle molteplici valenze, che sin dall’antichità e per molte culture differenti ha rappresentato l’eterno ritorno della vita e della morte, lo scorrere del tempo, l’energia primigenia e la creazione.

La sua forma si trova spesso in natura – basti pensare alla forma di certe conchiglie – e a volte pare di una perfezione tale che ci si chiede se possa essere un caso. Al fascino della sua geometria non è rimasto immune nemmeno un genio visionario come quello di Leonardo da Vinci, che alla spirale ha dedicato studi e riflessioni, utilizzandola con maestria per la creazione di opere architettoniche, invenzioni ingegneristiche, schizzi e capolavori che hanno fatto la storia dell’arte – uno su tutti: l’uomo vitruviano.

A 500 anni esatti dalla sua morte – avvenuta nel 1519 – Serena Gobbi Milano rende omaggio al lato più sognatore di Leonardo con una preziosa collezione di gioielli che vedono come leitmotiv protagonista proprio la spirale.

Si chiama Fairytale, a richiamare subito alla mente una fiaba che nella spirale racchiude un sogno, denso di significati: è il meccanismo perfetto di un orologio, è il susseguirsi delle sei generazioni della famiglia Gobbi ed è la sintesi grafica di  quel patrimonio genetico che è il DNA, che custodisce la storia di ciascuno.

Gobbi 1842
Corso Vittorio Emanuele II 15, Milano
02 76020536