Grande restyling in casa Spotti Milano: il celebre concept store e showroom meneghino ha cambiato immagine, svelando il nuovo look degli spazi al civico 27 di viale Piave.

La ristrutturazione, nata dal tandem creativo dei due fondatori Claudio e Mauro Spotti e dello studio Quincoces-Dragò, composto da David Lopez Quincoces e Fanny Bauer Grung, ha coinvolto sia la struttura architettonica degli spazi, sia l’allestimento, oggi arricchito da una nuova selezione di arredi.

L’obbiettivo? Uno storytelling nuovo, in grado di raccontare i servizi di consulenza offerti al pubblico e agli addetti al settore, che ora sono ancora più personalizzati. Il gusto e lo stile rimangono quelli inconfondibili di Spotti con un’offerta che spazia dai grandi classici alle novità del mondo dell’interior design. Nuovo è invece l’ambito in cui ci si muove: a New Spotti vede infatti come focus una ridefinizione dei volumi dello store, attraverso la pulizia delle forme, l’utilizzo dei materiali e una grande attenzione al dettaglio. Particolarmente significativo, in questo ambito, QD+Spotti, un progetto di boiserie, porte e pannelli pivotanti caratterizzato da elaborate lavorazioni artigianali del legno e declinabile in diverse finiture, che sottolinea il valore del tailor-made e dei servizi di customizzazione proposti dal negozio milanese.

Altra novità è poi la meeting room, uno spazio dedicato ai professionisti, dove protagonista è il tavolo Duale firmato dallo studio Marcante–Testa per SEM, accostato alla libreria USM adibita a materioteca, che si ripresenta in tutti gli altri ambienti di lavoro presenti nello spazio.

Spotti Milano
Viale Piave 27, Milano
02 781953

 

 

Ph Credits Alberto Strada