È un viaggio indimenticabile e irriverente – esattamente come la sua creatrice – quello offerto dall’esclusiva exhibition di scena in questi giorni e fino al 14 aprile nella boutique Vivienne Westwood a Milano.

Dopo il grande successo riscosso negli store di Londra e di Leeds, l’eclettica stilista ha deciso di portare la sua mostra itinerante anche le capoluogo lombardo, e in particolare negli spazi della griffe al civico 25 di corso Venezia.

All’interno del punto vendita, i clienti potranno infatti non solo scoprire le ultime collezioni del marchio – oggi capitanato da Andreas Kronthaler, marito della designer e direttore creativo della Maison – ma anche camminare a passo di stile (è proprio il caso di dirlo) tra gli archivi della griffe, scoprendo le più iconiche tra le calzature firmate dalla regina del punk.

Shoes: Vivienne Westwood, The Creation of an Iconic Shoe  porta in store alcuni dei pezzi cult progettati dal 1971 ad oggi: in mostra, alcune delle più celebri it shoes firmate Westwood, dal Pirate Boot del 1981 alla stringata Rocking Horse creata nel 1985, dai Bondage alle Super Elevated della sfilata autunno-inverno 2013/2014, le flatform che fecero cadere in passerella Naomi Campbell.

Calzature uniche ormai entrate nel mito, che hanno ridefinito canoni e stili della storia della moda negli ultimi 40 anni.

Vivienne Westwood
Corso Venezia 25, Milano
02 76080222