È una dichiarazione d’amore per l’Italia e per l’indissolubile legame che da sempre unisce la Maison ginevrina al bel Paese, “Vacheron Constantin e l’Italia, retrospettiva di una storia ininterrotta“, la mostra evento che fino al 29 febbraio animerà gli spazi della prestigiosa boutique milanese della griffe.

L’exhibition vede protagoniste tredici tra le più interessanti creazioni del brand, la più antica Manifattura orologiera al mondo con un’attività di oltre 260 anni: datate tra il 1824 e il 1979, ripercorrono le tappe più significative del rapporto tra Vacheron Constantin e lo stivale, una liaison che risale ai primi dell’800 e che non si è mai interrotta, vivendo ancora oggi nella preziosa partnership del marchio con Pisa Orologeria.

Ad aprire la rassegna, insieme ad importanti lettere storiche e documenti d’archivio, sei orologi da tasca, tra cui – il primo, datato 1824 – un esemplare in oro giallo giallo con quadrante argentato e numeri romani, decorato sul retro con una mappa dell’Italia realizzata con smalto champlevé, dai toni blu e azzurro vivaci. Tra gli orologi da polso – 7 in esposizione –  spicca invece il modello 4461 del 1950, un segnatempo d’oro giallo con calendario completo e fasi di luna, rappresenta in maniera peculiare la selezione dei pezzi esposti. Il quadrante di questa creazione è argentato con numeri romani e 12 indici a forma di stella in oro giallo. Il giorno della settimana e il mese sono leggibili attraverso due finestrelle posizionate tra le ore 12 e il centro del quadrante e sono scritti in italiano. A introdurre le collezioni contemporanee, infine, il famoso modello “222”, il segnatempo che ha ispirato la nascita della collezione Overseas.

“La tradizione storica e il vintage – ha spiegato Marco Pagani, brand Manager Italia della griffe – sono temi di grande attualità e di sempre maggiore interesse da parte degli appassionati di orologeria. È un privilegio per la nostra boutique di Milano poter esporre al pubblico una selezione di pezzi del patrimonio Vacheron Constantin così emblematici. Il design, il savoir faire artigianale e la tecnica orologiera sapranno affascinare il pubblico che potrà apprezzare la modernità che Vacheron Constantin ha sempre espresso attraverso le proprie creazioni rispettando sempre la più alta tradizione. Lo spirito di allora è lo stesso di oggi”.

Vacheron Constantin
Pisa Orologeria
Via Pietro Verri 9, Milano
02 76208410