White scalda i motori per la sua nuova edizione only digital: un nuovo format che ospiterà oltre 200 marchi sulla piattaforma del salone e sul B2B marketplace.

In occasione della Milano Fashion Week, dal 25 al 28 febbraio, l’evento è pensato per promuovere e valorizzare le PMI attraverso uno storytelling innovativo capace di coinvolgere tanto addetti ai lavori quanto il pubblico finale.

Realizzato grazie al supporto di MAECI ed ICE-Agenzia e alla partnership con Confartigianato Imprese e al supporto del Comune di Milano, il nuovo White comprende anche una serie di Special Project dedicati alla sostenibilità e all’artigianalità evoluta, con l’obiettivo di rimettere al centro il tessuto industriale italiano fatto di PMI e shop locali che rappresentano una ricchezza straordinaria per il nostro Paese.

“Le piccole e medie imprese rappresentano più del 90% del tessuto industriale italiano – ha raccontato Massimiliano Bizzi, founder di White – Sono nicchie che tengono al centro la ricerca e la qualità, ma non sono conosciute come meriterebbero. Dobbiamo trovare strategie e occasioni per rendere note queste eccellenze. Per questo ho pensato di avviare una serie di iniziative per far meglio conoscere la realtà delle PMI, che da anni promuoviamo a White, ma che sono per la maggior parte sconosciute al grande pubblico dei consumatori. Stiamo progettando una serie di iniziative per accelerare lo sviluppo delle PMI portandole verso il consumatore finale. Un segnale di concreto supporto per queste realtà, fiore all’occhiello del saper fare italiano”.

Che cosa ci attende? Il palinsesto è ricco di iniziative, ma in particolare sono due gli Special Project digitali che andranno online dal 25 febbraio sulla piattaforma whiteshow.com: il primo è dedicato al tema dell’artigianalità evoluta e presenterà oltre 30 aziende che hanno saputo conservare una dimensione artigianale associandola a un modo di progettare all’avanguardia; il secondo è invece incentrato sull’innovazione sostenibile, filone indagato nelle diverse edizioni di WSM, e in particolare su quelle realtà che oggi sperimentano tecniche e materiali capaci di ridurre l’impatto ambientale, con un occhio di riguardo per trasparenza, etica e tracciabilità. Saranno presenti in calendario anche 12 webinar live pensati per dar voce alle diverse dimensioni della tradizione artigianale italiana.

Continua inoltre la partnership con Altaroma – anche se solo in versione digitale – che sarà on show sulla piattaforma di White con una selezione dei migliori designer.

Parte centrale del progetto sarà il match making tra le realtà presentate e i buyer, che, accompagnati sulla piattaforma online per visionare le collezioni delle aziende, potranno fissare con i brand stessi ed in tempo reale, i loro appuntamenti.