DAAD DANTONE

Milano torna a splendere sotto i riflettori della moda: mentre oggi la città è protagonista dell’ultima giornata di Milano Moda Donna, nel weekend si è concluso White e, in contemporanea, il primo Fuori Salone della Moda di Milano. Un successo che premia il coraggio della ripartenza dopo l’emergenza sanitaria.

Mentre negli spazi del Superstudio Più e di Base Milano in via Tortona andava infatti in scena il salone del pret à porter femminile, dal 24 al 27 settembre alcune tra le più importanti boutique della città hanno ospitato un ricco palinsesto di eventi e iniziative collaterali pensato come un vero e proprio FuoriSalone del Fashion.

BEL BOUTIQUE

Un nuovo format che ha reso ancor più dinamica la kermesse meneghina: nata all’interno del più ampio movimento Milano Loves Italy – ideato e realizzato grazie alla sinergia tra WHITE e The Best Showroom, con il supporto di INTERNI e FASHION MAGAZINE – questa edizione-pioniere del FuoriSalone della Moda si è dimostrata essere un incredibile hub creativo e polo d’attrazione per stampa, buyer, influencer e addetti al settore. Un nuovo modo per ridare slancio a Milano e al contempo premiare i negozi d’eccellenza della città.

“Milano sta reagendo e abbiamo dimostrato con questa edizione coraggiosa che le reali sinergie di sistema possono funzionare. Per questo credo che Milano Loves Italy sarà importante nel nostro futuro”, ha raccontato a proposito di WHITE il suo fondatore, Massimiliano Bizzi.

ACCA KAPPA

Protagonisti assoluti del FuoriSalone della Moda sono stati infatti i prestigiosi store della moda, del design e del mondo del beauty che hanno voluto aderire all’iniziativa di Milano Loves Italy, creata grazie al contributo di SHOPPING, con l’organizzazione di Crescenzi & Co. e in partnership con i prodotti firmati La Scolca. La celebre azienda vinicola, con i suoi vini e i suoi spumanti di prestigio, è stata infatti il main sponsor delle serate e degli eventi degli ultimi giorni.

Ad aprire le danze di questo primo FuoriSalone della Moda è stata Milaura di Laura Poretti, che giovedì 24, a partire dalle 6, ha dedicato i suoi spazi al marchio milanese Jejia, presente intanto a WHITE con una speciale installazione. Venerdì è poi stato il turno di Bel Boutique, che ha ospitato il cashmere artistico di Avant Toi; di Acca Kappa, che ha trasformato il suo tempio della bellezza in un meraviglioso scrigno per presentare le creazioni di moda sostenibile di Yekaterina Ivankova; e di un’istituzione come 10 Corso Como, dove ha preso casa la spring-summer 2021 disegnata da Vincenzo Palazzo per Vièn. A chiudere questo pool di eventi speciali è stato sabato 26 Daad Dantone, che ha fatto conoscere al pubblico la nuova capsule collection di Giovanni Cavagna.

Non solo: alcuni degli store più in vista della città hanno dedicato le loro vetrine ad una serie di allestimenti speciali. Biffi Boutiques ha esposto gli accessori firmati Maissa; i prestigiosi spazi di Incontri Boutique hanno visto protagoniste le collezioni di VeryBusy; mentre The Merchant of Venice ha ospitato Cromantica.

E per chi volesse continuare il viaggio, fino al 10 di ottobre il Magna Pars di via Forcella, il primo Hotel à Parfum al mondo, presenterà negli spazi del suo laboratorio di profumeria artistica LabSolue un particolare percorso olfattivo a tema white.

Non resta che cominciare già a pensare alla prossima edizione del nuovo FuoriSalone!