Raffinatezze retrò ed eleganza vintage per il restyling del ristorante giapponese NISHIKI

 
Raffinatezze retrò ed eleganza vintage per il restyling del ristorante giapponese NISHIKI

A Sud-Est di Milano, in fondo a Corso Lodi, nell’area dell’ex Scalo Ferroviario di Porta Romana, là dove già risplendono gli ori della Fondazione Prada e i colori alla Wes Anderson del Bar Luce; dove la Fondazione Filarete, incubatore di start up tecnologiche ed innovative macina idee e progetti, e ancora dove sorgerà il nuovo quartiere generale di Fastweb (parte del progetto di riqualificazione “Symbiosis”), qui – nel neobattezzato Quartiere Scalo Romana -  12 anni fa (28 dicembre 2005) nasceva NISHIKI, ristorante giapponese di quartiere, che ora -dopo un attento restyling- si racconta per la prima volta.
Nel ristrutturare il locale i proprietari Xiaobo Zhou con la moglie Alessandra si sono rivolti allo studio di architettura Naos Design SRL di Milano ma con le idee ben chiare: NISHIKI avrebbe cambiato pelle, da ristorante orientale a luogo contemporaneo di ispirazione internazionale (New York e Shanghai, tra le tante metropoli guardate), vestendosi di raffinate atmosfere retrò dall’eleganza vintage.
Chiave del progetto la scelta di un colore dalla memoria, quello del Lago delle Fate, un piccolo lago ai piedi del MonteRosa, dove ha trascorso giornate felici della sua infanzia e le cui acque smeraldine oggi ritroviamo sulle superfici dei tavoli del ristorante.
Il Pantone 19-4524 Shaded Spruce (tradotto in italiano come “bosco ombreggato” ) diventa il protagonista delle 5 sale in cui oggi si suddivide NISHIKI, viaggiando poi dalle tonalità più calde del verde petrolio a quelle più fredde del turchese e del blu pavone.
Al centro del locale il lungo bancone del sushi-bar dove va in scena la lavorazione dei crudi, dietro al quale una vetrata fumé tra i riflessi color champagne lascia intravedere la cucina in cui si preparano i caldi. Il banco del sushi prosegue poi laterlamente in un attrezzato bancone-bar per la miscelazione dei cocktail. La seconda chiave di lettura di NISHIKI si trova invece nella resa di un ambiente avvolgente, ricco di fascino, capace di mettere a proprio agio l’ospite: questo avviene con i tanti divani e poltroncine in morbido velluto che stanno attorno ai tavoli dalle superfici in resina lucida incastonate in cornici d’ottone anticato, con l’uso sapiente delle luci che accarezzano i tessuti ma soprattutto con la creazione di 6 salette privè indipendenti in cui trascorrere serate speciali, serviti nella massima tranquillità.

 

NISHIKI
Corso Lodi 70,  Milano
Tel. (+39)02 8739 3828
www.nishiki.it