Il Palm Court, giardino interno dell’Hotel Hassler, apre la stagione

 
Il Palm Court, giardino interno dell’Hotel Hassler, apre la stagione

Un brunch che unisce i sapori di Lazio e Campania. Le eccellenze gastronomiche di Lazio e Campania, rielaborate magistralmente dallo chef Francesco Apreda, saranno protagoniste del brunch che sarà servito presso il Palm Court, il fresco giardino dello storico Hotel Hassler di Roma, che riapre dopo la chiusura invernale.

Nel cuore della Capitale ma lontani dal frastuono della città, il Palm Court è il luogo ideale per trascorrere momenti di relax, avvolti da fiori profumati e atmosfere sofisticate, ed è anche un angolo accogliente dove poter degustare i piatti raffinati della tradizione, preparati accuratamente dell’Executive Chef. In occasione del 1° maggio, Francesco Apreda renderà omaggio ai sapori partenopei della sua terra natale e a quelli della sua patria d’adozione, creando uno menu gustoso e sorprendente che porterà in tavola i piatti classici della memoria da lui fedelmente interpretati.

Tra le proposte create ci sarà l’Angolo dei Fritti dove spiccheranno le Zeppoline mille gusti, le Verdurine in pastella e i Panzerotti farciti, che si affiancherà all’Angolo della Bufala che proporrà dal Treccione, battuto di scarola partenopea alle Ovoline, battuto di pomodorini, dalla Provola, battuto di basilico alle Ricottine, composta di mandarinetti.

Tra gli Antipasti si potrà scegliere tra piatti sfiziosi quali l’Insalata di polpo piastrato con borlotti freschi e l’Insalata di asparagi con avocado e misticanza, o ancora tra la Coppa di maiale con insalata di finocchi e arance e il Vitello tonnato con sedano e pomodori secchi. Tre saranno invece i Primi piatti offerti: le Orecchiette con asparagi e frutti di mare, le Mezze maniche amatriciana con pomodorini e cipollotto novello e, infine, la Lasagna con carciofi ricotta e menta. Come Secondi e Contorni saranno invece servite le Polpette al ragù napoletano e il Guazzetto di moscardini con pomodorini e olive da abbinare a deliziosi contorni quali le Patate alla sorrentina, i Peperoni e olive, i Carciofi alla romana e le Melanzane al funghetto. Dopo lunghe esperienze professionali trascorse presso alcuni dei più rinomati ristoranti in Europa, Giappone e India, lo chef è riuscito ad affermarsi nel panorama gastronomico internazionale grazie alla capacità di saper creare un perfetto connubio tra gusto Mediterraneo e sapori e tecniche orientali, privilegiando, nella creazione di ogni suo piatto, l’utilizzo di ingredienti locali, scelti nel rispetto della stagionalità dei prodotti.

L’Hotel Hassler in cima alla scalinata di Trinità dei Monti è il simbolo di una tradizione d’eccellenza nell’ospitalità. Da sempre un naturale punto d’incontro dell’élite politica, economica e culturale italiana e straniera, l’Hassler ha avuto il privilegio di accogliere centinaia di personalità di spicco internazionale: la famiglia Kennedy, il Principe Ranieri di Monaco e Grace Kelly, Gabriel Garcia Marquez, Pablo Picasso, Steve Jobs, Tom Cruise, Nicole Kidman, Madonna, Bill Gates, Melanie Griffith, Antonio Banderas, Hugh Grant e George Clooney sono solo alcuni dei noi che compaiono sul libro d’oro dell’Hotel. Al sesto piano troneggia il ristorante stellato Imàgo condotto abilmente dal pluripremiato chef Francesco Apreda, capace di incantare i palati proponendo la sua egregia interpretazione dell’eccellenza gastronomica italiana.

www.hotelhasslerroma.com

F.D.S.

 

 

// / / /