The Merchant of Venice sponsor della mostra di arte contemporanea “Enjoy” a Roma

 
The Merchant of Venice sponsor della mostra di arte contemporanea “Enjoy” a Roma

The Merchant of Venice, brand di alta profumeria, è sponsor di “Enjoy”, la mostra di arte contemporanea che ha luogo presso il celebre Chiostro del Bramante a Roma da settembre 2017 a febbraio 2018. The Merchant of Venice è una marchio strettamente legato a Venezia e alla sua storia. Creato nel 2013, il brand propone diverse linee di prodotto ispirate alla tradizione della Repubblica di Venezia, al suo altissimo artigianato e al suo secolare commercio con l’Oriente.  La storia e la cultura sono alla base del progetto The Merchant of Venice e costituiscono un connubio affascinante con un prodotto di eccellenza.
Il forte legame con la cultura e l’impegno di Mavive Spa (azienda che detiene la licenza del marchio) nell’innovazione dei linguaggi museali attraverso la multisensorialità sono noti sin dalla creazione del primo Percorso del Profumo presso Palazzo Mocenigo a Venezia, realizzato con l’accordo della Fondazione Musei Civici Veneziani, da cui il brand stesso ha tratto ispirazione. “La mostra riunisce artisti internazionali che hanno percorso il secolo breve fino ai giorni nostri rappresentando il piacere e il gioco ed è un invito ad accogliere una nuova e più rotonda percezione dell’esperienza estetica: tematica questa molto cara a The Merchant of Venice e a Mavive S.p.A” dice Marco Vidal, CEO di The Merchant of Venice e portavoce della storica famiglia Veneziana del profumo. Il Chiostro del Bramante, diventato Museo di riferimento in ambito nazionale ed internazionale anche dell’arte contemporanea, dal 23 settembre 2017 al 25 febbraio 2018 , presenta Enjoy. l’Arte incontra il divertimento: locuzione emblematica per una mostra – a cura di Danilo Eccher – che vuole indicare non solo una diversa modalità di vivere l’arte, ma soprattutto dare “spazio e spazialità” alle opere di artisti di acclarata fama..
Tra i grandi nomi allineati troviamo Tinguely, Calder, Fogliati, Erlich, Creed, Neto, Collishaw, Ourlser, Wurm, TeamLab, Hans op De Beeck, De Dominicis, Gander, Lin, Studio 65: i protagonisti del ‘900 storico e del terzo millennio, accomunati da un filo sotteso, il divertimento, assunto nell’accezione etimologica della parola, ovvero portare altrove. L’altrove, l’altro da sé, il perdersi nei meandri dell’arte, questo è Enjoy, le cui opere guideranno il visitatore in un percorso invisibile ma fortemente tracciato, che prenderanno vita in un incessante rapporto interattivo e giocoso. Ecco allora che in Enjoy, dalle sculture leggere di Alexander Calder, lo spettatore può perdersi nel labirinto infinito di specchi di Leandro Erlich per poi immergersi e riemergere dalle installazioni ludico-concettuali di Martin Creed o nei raffinati giochi di luci illusorie di TeamLab che prendono forma e mutano solo a contatto con il pubblico, o essere inseguiti dagli occhi indiscreti e inquietanti di Tony Oursler e trovarsi a contatto con i corpi deformati di Erwin Wurm e così via, di artista in artista, di sala in sala: il Chiostro del Bramante diventerà luogo elettivo di una realtà tutta da scoprire, che esiste in ogni istallazione (alcune di grandissime dimensioni), a una realtà che, tuttavia, può anche non esserci. “Il brand The Merchant of Venice, brand di lusso culturale, che vira l’arte e la cultura nei suoi prodotti, ben si sposa alle qualità dinamiche di Alexander Calder, padre dell’arte cinetica, e all’artista sensoriale Ernesto Neto, che scolpisce le sue installazioni interattive attraverso l’esperienza dell’olfatto” continua Marco Vidal “la mostra vuole indagare l’esperienza percettiva in modo multi-dimensionale e multi-sensoriale, ponendo in dialogo i protagonisti dell’arte contemporanea degli ultimi anni con i rinascimentali ambienti del Museo. È questa la filosofia con cui abbiamo pensato The Merchant of Venice: tradizione e dinamismo contemporaneo, attenzione all’iconografia e al linguaggio delle forme e dei colori”. Una location d’eccezione per una collaborazione dal carattere unico, che vede per la prima volta riuniti il Chiostro del Bramante e Mavive: una mostra che parla di cultura contemporanea (anche quella dell’olfatto), in un contesto storico straordinario, attività coerente con la strategia culturale varata dal marchio The Merchant of Venice, che si colloca nell’ampio e sfaccettato panorama artistico dell’azienda, ormai opinion leader anche nel settore museale, e riconosciuta per il sostegno che conferisce alla cultura e al patrimonio culturale.