Misani ospita le opere dell’artista giapponese Kyoji Nagatani

Ivo Misani, fondatore dello storico marchio milanese di gioielli made in Italy, ha sempre avuto l’arte nel cuore. Il suo lavoro, infatti, nasce dalla creazione di pezzi unici e inimitabili, capaci di emozionare come solo un’opera d’arte sa fare. Affascinato dalle arti figurative, Ivo Misani è sempre stato aperto a contaminazioni artistiche diverse puntando sulla ricerca di nuove forme nel rispetto della natura. Proprio questo legame con la sfera naturalistica lo ha avvicinato, nel corso della sua vita, all’artista giapponese Kyoji Nagatani. Dalle stesse forme utilizzate sia nelle sculture che nei gioielli, alla ripresa di elementi naturali come vento, terra, fuoco e acqua, Ivo Misani e Nagatani condividevano la passione verso il nostro pianeta nelle sue sfaccettature più pure in una continua ricerca di opere imperfette e, per questo, uniche. Questo viaggio interrotto tra Ivo Misani e Kyoji Nagatani riprende vita dal 9 al 18 Novembre 2017 (domenica 12 esclusa) con una esposizione delle opere più celebri dell’artista giapponese all’interno della boutique Misani, a Milano in via Ponte Vetero 22. Un ruolo centrale sarà dedicato alla scultura Le Pietre Oniriche che, connotate di un significato naturalistico iniziale, diventano metafora della vita umana: come i frammenti di roccia che, lungo il tragitto dalla montagna alla riva, grazie alla forza della natura e al passare del tempo, vengono levigati e diventano tondeggianti, così anche i giovani, dotati di menti vivaci ma spigolose, si ammorbidiscono con l’età e l’esperienza. Strutturata verticalmente, quest’opera è composta da sette pietre sostenute da un cavo in tensione e rappresentano le Sette Virtù: affetto, coraggio, generosità, onestà, pazienza, umiltà e rispetto, tutte qualità che ben si miscelano con i valori e la mission del Brand Misani. Un appuntamento speciale che rappresenta un intreccio tra arte e gioielleria, all’interno di un percorso estetico in nome della bellezza e dell’imperfezione naturalistica.