Lo ZHEJIANG protagonista de “La Grande Tradizione della Cucina Cinese” da Bon Wei

 
Lo ZHEJIANG protagonista de “La Grande Tradizione della Cucina Cinese” da Bon Wei

Lunedì 28 Novembre 2016 alle ore 20 si terrà l’ultimo appuntamento con le cene tematiche con protagonisti i piatti tradizionali delle 8 regioni gastronomiche della Cina al ristorante Bon Wei.  Otto cene culturali, ciascuna corrispondente alle 8 aree gastronomiche in cui è suddivisa la Cina. Otto menu tradizionali selezionati dallo chef di Bon Wei Guoqing Zhang, raccontati dal professor Francesco Boggio Ferraris, docente di lingua e cultura cinese, vergati da Silvio Ferragina, esperto maestro calligrafo. L’ ottavo menù sarà dedicato alla regione dello Zhejiang “La terra del pesce e del riso”. Dopo il benvenuto con una tazza di tè Longjing, considerato tra l’altro uno dei migliori tè di Hangzhou, il menu dello Zhejiang si apre con Yuwan tang, una delicata zuppa di branzino e zenzero che sa di mare e “apre lo stomaco” alle portate seguenti. L’Involtino freddo morbido ripieno di germogli di soia, verdure, funghi e uova precede l’esperienza della Medusa servita con le verdure tsa-tsai, e insieme aprono il percorso caldo con il gustoso Crème caramel salato di latte di soia con vongole, il Tofu fritto con polpa di granchio, il classico Pak-choy con fungo cinese e il Gamberone al vapore con capasanta e bambù avvolto nel daikon, che in tempo di povertà veniva sostituito con sole verdure.
Protagoniste del banchetto due sostanziose portate di carne: Dong Po Rou, la pancia di maiale del funzionario imperiale e Jiaohuaji, il Pollo del Mendicante, ricetta tradizionale dello Zhejiang che propone un pollo avvolto in foglie d’alloro e in un guscio di terra, poi cotto a fuoco vivo per mimare la leggenda del mendicante che dopo averlo rubato e nascosto nel fango, lo dissotterrò e cucinò direttamente sulla fiamma senza pulirlo, ottenendone una vera leccornia.
A concludere la cena, servito con una digestiva tazza di tè Pu’er, un dolce che sa incuriosire: Shuangzi – che traduce “Gemelli”- è composto da due polpette di riso ricoperte esternamente con la medesima polvere di fagiolo gallo, ma che racchiudono un cuore ripieno diverso, l’una con crema di fagioli rossi, l’altra con sesamo nero, arachidi e scorza d’arancia.

Ristorante Bon Wei
Via Castelvetro 16/18,  Milano
Tel. 02 341308
Costo della cena per persona: Euro 50
prenotazione@bon-wei.it