I nuovi progetti di Toshiyuki Kita all’ HOMI dal 27 al 30 Gennaio a Milano

 
I nuovi progetti di Toshiyuki Kita all’ HOMI dal 27 al 30 Gennaio a Milano

L’ architetto e designer giapponese ha disegnato una collezione di mobili in cedro rosso – AKITA COLLECTION – e la lampada ALED prodotta da Seiko SCM Corporation. Con questi due progetti, Toshiyuki Kita ha coinvolto aziende locali e laboratori artigianali Giapponesi, confermando la sua attenzione nei confronti del rapporto con il territorio, la promozione della cultura Giapponese all’estero e l’impiego di materiali e sapere tradizionali.  Akita Collection è una serie di mobili realizzata in legno di cedro rosso proveniente dalla prefettura di Akita, nel nord del Giappone. Il Giappone è un paese altamente boschivo – il terzo al mondo con 25 milioni di ettari di foreste – in cui il legno è stato da sempre utilizzato per costruzioni e mobili. Il cedro rosso, in particolare, è un’essenza di legno di vitale importanza per la vita giapponese ed è spesso associato alla dimensione spirituale: compare infatti nei santuari perché ritenuto tramite attraverso cui le divinità si spostano tra il Cielo e la Terra. Il cedro rosso di Akita è contraddistinto da una crescita lenta con anelli sottili in un ambiente freddo, una marcata sfumatura rossiccia, un gradevole aroma e bellissime venature. I primi esemplari di cedro rosso di Akita risalgono intorno a 5.300.000 anni fa e fino a metà del XIX era uno dei principali materiali per mobili e abitazioni giapponesi, come un’antica residenza costruita in cedro rosso di Akita rinvenuta recentemente e risalente a mille anni fa. Ancora oggi, grazie alle eccellenti caratteristiche di leggerezza, delicatezza e robustezza, suscita l’interesse di designer e architetti per la produzione di arredamento. Si tratta inoltre di un’essenza lignea dal notevole potenziale, che si presta alla realizzazione di mobili grazie anche alle proprietà naturali del suo aroma che protegge il legno dall’azione di insetti dannosi.
Toshiyuki Kita, che da anni lavora per rivitalizzare le industrie locali giapponesi, ha dunque collaborato con gli artigiani di Akita disegnando sedie, tavoli, set di tavolini e paravento per portare nuova attenzione sui mobili di legno in stile
giapponese.