Carlo Pignatelli sfila con la Haute Couture 2018

Carlo Pignatelli, in occasione della wedding week milanese, ha sfilato con un evento esclusivo nel capoluogo lombardo.  Nella cornice suggestiva della Cattedrale della Fabbrica del Vapore lo stilista ha presentato in esclusiva le sue collezioni Haute Couture 2018 con un fashion show emozionante che ha portato in passerella il lustro di matrimoni ed eventi mondani d’altri tempi con abiti da sogno. Da Ascot a Wimbledon, alle regate sul Tamigi, quando la Cerimonia non era solo sinonimo di momento speciale, ma il vero e proprio rito sociale del “bel vestire” in ogni occasione dell’anno.   Davanti a un parterre internazionale e sotto gli occhi di ospiti vip illustri, lo stilista torinese ha messo in scena l’essenza della sua cifra stilistica, con in passerella la top model italiana Eva Riccobono. Tra gli ospiti presenti i campioni del canottaggio Giuseppe Vicino e Matteo Lodo, vincitori della medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Rio De Janeiro e rappresentanti della Federazione Italiana Canottaggio, per la quale Carlo Pignatelli firmerà le divise in occasione della Henley Royal Regatta il prossimo giugno. Numerose celebrities del mondo dello spettacolo e della musica, solo per citarne alcuni Cristiano Malgioglio, Morgan, Flavio Montrucchio e Alessia Mancini, Boosta, Francesco Sarcina e Klizia Incorvaia, Natasha Stefanenko, Randi Ingerman, Pierpaolo Pretelli e Ariadna Romero, Barbara Francesca Ovieni, Marco Cartasegna, Giovanni Masiero e Francesca Rocco, Roberta Ruiu. In equilibrio tra innovazione e tradizione sartoriale, i tessuti maschili si contraddistinguono per le loro fibre preziose, in seta e lana, in raso, twill e jacquard, mentre per le donne è il Tulle il protagonista assoluto, in ogni possibile declinazione. Lavorazioni certosine eseguite in sartoria rendono ogni abito un’opera d’arte, a garanzia dell’originalità di ogni pezzo che rende unico colui e colei che lo indossano. La Maison si conferma ancora una volta come punto di riferimento internazionale del Made in Italy.