Al Piccolo Eliseo Vinicio Marchioni “canta” il poeta Dino Campana

Uno spettacolo concerto per voci e musica, per provare a dire come Campana, che solo la poesia salverà il mondo. Scritto e diretto da Vinicio Marchioni e da lui stesso interpretato insieme a Milena Mancini e Ruben Rigillo che ha composto le musiche eseguite dal vivo, “La più lunga ora – Ricordi di Dino Campana, poeta, pazzo” porta sulla scena del Piccolo Eliseo la poetica di Dino Campana. Pazzo, viaggiatore, intellettuale, che con Canti Orfici ha segnato la letteratura del’900, Campana concluse la sua esistenza nel manicomio di Castelpulci a Scandicci nel 1932, dopo quattordici anni di internamento: “Come fa un uomo a sopravvivere a se stesso e alla propria esistenza rinchiuso in un manicomio per tanti anni?” ci si interroga sul palcoscenico. Soltanto raccontando la propria storia a se stessi, per assicurarsi o illudersi che quella storia sia esistita realmente. Una storia personale e intima in cui emergono i ricordi legati a Sibilla Aleramo, poetessa e donna dalla vita altrettanto burrascosa, le cui vicende si intrecciano a quelle di Alda Merini, entrambi “innamorati del proprio dolore”. Scoprendo alla fine che non c’è nulla che possa far morire l’istinto alla poesia in ognuno di noi.

Silvia Cutoli

 

Piccolo Eliseo
Da mercoledì 3 - 21 maggio 2017
Via Nazionale 183 – 00184 Roma
www.teatroeliseo.com